Cyberbullismo

Sfide online e reati: come proteggere i più piccoli

Quasi tutti i videogiochi prevedono delle chat e hanno dei browser che consentono di navigare in Rete, come succede con la PlayStation.

Non ci sono giochi esenti: i bambini vengono contattati in chat dagli altri giocatori, da “avatar”, personaggi in movimento che hanno le sembianze di animali, mostri o super eroi.

Succede con Minecraft, Fortnite  ma anche con briscola Multiplayer, per dire.

Nessun gioco è escluso, il pericolo può essere ovunque e arriva direttamente nelle case di tutti noi. Quasi impossibile evitarlo per sempre.

Oltre alla PlayStation, i giochi on line più diffusi tra i ragazzi si trovano anche su siti come Discord e Twitch, oggi intrattenere relazioni con estranei  è diventato normale. Ci sono addirittura piattaforme in cui il gioco è proprio quello di chattare con estranei,  come Omegle, che in home page reca l’invito: “Parla con gli estranei!”

Diritto del lavoro

16.05.2020

Come sanificare studi e aziende?

Leggi di più