Diritto penale

Le prospettive di utilizzo delle chatbot nel processo penale

Nell’ultimo numero della rivista Diritto Penale e Processo (8/2021) l’Avvocato Marisa Marraffino analizza insieme al Professor Gian Marco Baccari le possibili applicazioni future dell’intelligenza artificiale, anche in sede penale: dall’utilizzo dei software e degli algoritmi con finalità predittive o preventive fino all’impiego per attività di contrasto in senso tecnico, con particolare riferimento ai reati di pedopornografia on line. Uno sguardo sul presente ma anche sul futuro. Per l’approfondimento si rimanda all’articolo integrale nella rivista.